Village Celimontana, il Jazz dell’Estate Romana. Eventi 2-8 settembre

Village Celimontana, il Festival Jazz con più affluenza d’Europa: più di 100 concerti dal 1 giugno al 10 settembre 2019. L’iniziativa di Villa Celimontana, nel cuore di Roma in via della Navicella 12, è parte del programma dell’Estate Romana promossa da Roma Capitale Assessorato alla Crescita culturale e realizzata in collaborazione con SIAELa programmazione dal 2 all’8 settembre 2019.

 

LUNEDI’ 2 SETTEMBRE: CELIMONTANGO

Ogni lunedì Jazz Village ospita Celimontango, evento curato da “il Principe e Dj Vargas” che trasformerà lo spazio della Villa in un’autentica Milonga. “Il segreto del tango sta in quell’istante di improvvisazione che si crea tra passo e passo. Rendere l’impossibile una cosa possibile: ballare il silenzio.”  Lezioni di tango a cura di Samantha Dispari e Santiago Fina, maestri argentini che saranno presenti a Celimontango per tutta la durata del Festival dal mese di giugno fino a settembre.

Milonga (serata di ballo) tutti i lunedì dalle ore 22,00 alle 2,00

Organizzatori: Alberto Alfieri Cardia “il Principe”-

Riccardo Vargetto “Vargas”-

Ingresso €. 10,00

 

MARTEDI’ 3 SETTEMBRE: SWING SWING SWING – STICKY BONES

Ogni martedì si balla al Village Celimontana con la serata a tema “SWING SWING SWING: Spazio per i Lindy Hoppers e amanti del ballo Swing! Ogni settimana una lezione di ballo gratuita ad inizio serata per imparare i primi passi e ballare ritmo di Swing. Questa volta, martedì 3 settembre, sarà il turno della scuola Swing Circus. A seguire il concerto degli Sticky Bones, band che si propone di portare il pubblico a ritroso nel tempo e di ridare quella dimensione low-fi al jazz, riportando l’orecchio del pubblico alle origini, spesso ignorate. Look, sound e repertorio fanno degli Sticky Bones una perfetta fotografia, rigorosamente in bianco e nero, di quanto si poteva vedere e sentire in quell’America di inizio secolo, scossa da quel terremoto che negli anni a venire si sarebbe chiamato Jazz. L’evento è in collaborazione con Lalla Hop e dj Arpad, che si alterneranno durante la serata tra palco e consolle.

Concerto degli Sticky Bones ore 22:00

Djset Only Swing di Lalla Hop e Dj Arpad 23:00

Ingresso free

 

Line-up:

Mama Ines, Voce

Emiliano Federici, Piano

Frank Marsigliese, Cornetta

Floriano Andolfo, Chitarra/Banjo

Maurizio Capuano, Contrabbasso

 

 

MERCOLEDI’ 4 SETTEMBRE: DISCO DANCE APPLE SING APPLE PLAY

Line-up:
Barbara Begala, Voce
Giada Manti, Voce
Alessandro Rossi, Voce
Anna Vinci, Voce
Sasa’ Flauto, Voce-Chitarra
Luigi Uccioli, Tastiere
Mimmo Imperiale, Basso
Angelo Capuzzimato, Batteria

 

GIOVEDI’ 5 SETTEMBRE:

ORE 21:00 – BEVO SOLO ROCK’N’ROLL – NEWTONES – ROCK’N’ROLL ANNI ‘50

ORE 22:30 – BEVO SOLO ROCK’N’ROLL – GREG & THE ROCKIN’REVENGE

Un giovedì al mese Village Celimontana ospita il format “Bevo Solo Rock’n’Roll”, una serata vintage e divertente all’insegna della musica che ha caratterizzato l’America negli anni 50. Diretta dalla frizzante Lalla Hop, la serata sarà tutta da ballare con il doppio concerto previsto per ogni evento. E anche i più timidi potranno scatenarsi a ritmo di rock’n’roll, grazie alle lezioni primi passi in stile “boogie woogie”. Giovedì 5 settembre doppio live di The Newtones e Greg & The Rockin’revenge. Lezione di ballo gratuita a cura della scuola Dance Boogie Woogi.

The Newtones nascono nel 2013 grazie alla voglia dei componenti di divertirsi e far divertire il pubblico riproponendo i successi più famosi degli anni ’50 e ’60: da Wanda Jackson a Brenda Lee per poi passare a Little Richard e tanti altri artisti dell’epoca. Il repertorio si compone inoltre di diversi successi musicali rivisitati in chiave Vintage, che hanno come scopo principale quello di far ballare, scatenare e divertire il pubblico. Il desiderio di esibirsi e di costruire insieme un progetto musicale spingono i componenti a mettere in piedi una formazione live con uno stile musicale e scenografico all’insegna del puro Vintage. Tutti i membri si conoscono tra loro grazie alla frequentazione della stessa accademia di musica nella capitale. La strepitosa Vintage Band è formata da chitarra, contrabbasso e batteria. Back in time! Attraverso uno spettacolo musicale interamente dedicato ai balli e i costumi dell’epoca.

Claudio Gregori in arte GREG, il celebre comico del duo “Lillo & Greg” da sempre appassionato del Rock’n’Roll e Rockabilly che pervase l’America degli anni ’50, si cimenterà nell’esecuzione di brani di Buddy Holly, Elvis Presley, Jerry Lee Lewis, ma anche molti brani originali scritti dallo stesso Greg, accompagnato da un manipolo di noti “desperate” Rock’n’Rollers della capitale, musicisti dall’esperienza ventennale nel genere, quali: Andrea Pesaturo (chitarra), Clem Bernabei (piano), Ivano Sebastianelli (contrabasso), Riccardo Colasante (batteria), i Rockin’ Revenge, vi trascineranno nelle atmosfere e nei ritmi degli anni 50 con quell’entusiasmo e spensieratezza tipica della piu’ grande rivoluzione musicale di tutti i tempi.

Concerto The Newtones ore 21:00

Concerto Greg & The Rockin’revenge ore 22:30

Djset di Lalla Hop a fine concerto

Ingresso Free

 

The Newtones

Clem Bernabei, Voce e Piano

Damiano Proietti, Basso e Voce

Fabrizio Poggi, Batteria e Voce

 

Greg & The Rockin’ Revenge

Greg, chitarra e voce

Andrea Pesaturo, chitarra

Clem Bernabei, piano

Ivano Sebastianelli, contrabasso

Riccardo Colasante, batteria

 

 

VENERDI’ 6 SETTEMBRE: SOULPEANUTS BIG BAND

Un concerto interamente dedicato alla musica Afroamericana degli anni ’80, con alcuni dei più grandi successi che hanno caratterizzato quell’epoca d’oro. Soulpeanuts Big Band, formazione composta da undici elementi con alle spalle una lunghissima esperienza nel mondo del jazz. Una vera e propria orchestra, dunque, alle prese con un repertorio che spazia dagli Earth Wind & Fire, passando per grandi artisti del calibro di Chaka Khan, George Benson, Al Jarreau, Crusaders e come il grande compositore Quincy Jones. Non mancherà anche una parte prettamente “dance” con alcuni dei più grandi successi di gruppi assai noti come gli Chic o di vocalist che hanno lasciato il segno nella storia quali Donna Summer, Barry White e tanti altri ancora. Uno spettacolo coinvolgente, caratterizzato da una grandissima energia, che riporta il pubblico direttamente agli anni ’80 quando, la musica afroamericana visse il periodo di massimo splendore. Durante lo spettacolo il pubblico non può fare a meno di rimanere coinvolto da una band che durante i live esprime tutto il suo potenziale attraverso una miscela di Soul, Funk e Disco 80. Un vero e proprio viaggio, dunque, verso un periodo in cui l’America produsse una vera e propria rivoluzione culturale generando contenuti ed interpreti che invasero il mondo coinvolgendo milioni di persone.

Soulpeanuts Big Band è una formazione nata nel 2015 da un’idea del producer e drummer Michael Coal. La band è impegnata già da diversi anni in questo progetto artistico con all’attivo diversi live che hanno fatto registrare il tutto esaurito e una grande affluenza di pubblico. Il nome Soulpeanuts deriva da un famosissimo pezzo di Dizzy Gillespie degli anni 50 intitolato appunto Salt Peanuts. Un omaggio alle grandi big band nate appunto nel mondo del jazz che hanno fatto da apripista a nuovi orizzonti musicali. Non a caso, infatti, la line-up della band è assai numerosa ed è composta da due vocalist, una sezione fiati con tre elementi e una ritmica potente di altri cinque elementi.

 

Line-up:

Mimma Pisto, Voce

Max Pasquarelli, Voce

Elio Buselli, Bass

Stefano Profazi, Guitar

Gianni Aquilino, Keyboard

Michael Coal, Drums

Mauro Seraponte, Trumpet

Luca Giusti, Sax

 

SABATO 7 SETTEMBRE: RUSSIAN CROSSOVER PROJECT

Nella seconda meta dellʼ800, a San Pietroburgo, i musicisti russi cercarono una nuova via per la musica nazionale che si alimentasse dei temi e delle tradizioni popolari del loro paese. A percorrere questa strada, arrivando a vette artistiche altissime, furono alcuni musicisti del “gruppo dei cinque” (Borodin, Rimsky-Korsakov, Mussorsgsky, Ciaikovski e Rachmaninov).  Il Russian Crossover Project, formato da virtuosi musicisti jazz, rivisita alcune opere di questi grandi maestri con l’intento di elaborare un linguaggio nuovo che conservi il fascino e la bellezza delle melodie e delle idee originarie, legandolo ad armonie e ritmi vicini al jazz dove echeggiano anche suggestioni latin e progressive. Il gruppo si è esibito presso il prestigioso Centro di Scienze e Cultura Russo di Roma, al Teatro Carlo Felice di Genova, nell’Auditorium Parco della Musica di Roma, al Museo Pietro Canonica e Teatro dei Ginnasi di Roma, e ha inciso il primo album dal titolo omonimo.

Line-up:

Alessandro Tomei flauto, sax alto, tenore e soprano,

Luca Ruggero Jacovella pianoforte,

Valerio Serangeli contrabbasso,

Alberto Botta batteria

 

 

DOMENICA 8 SETTEMBRE: MARCO RICCIARDI ORCHESTRA – NAT IN MY OWN WAY

Domenica 8 settembre appuntamento a Village Celimontana con l’orchestra diretta da Marco Ricciardi. Il concerto sarà diviso tra alcuni brani della discografia di Nat King Cole (di cui si celebra il centenario della nascita) e di alcuni altri grandi crooner americani (Sinatra, Dean Martin, Tony Bennet) interpretati e rivisitati in modo originale dal cantante/chitarrista Marco Ricciardi e dalla sua orchestra. Una formazione di 14 elementi, con archi e una sezione fiati di 6 elementi per celebrare uno dei periodi d’oro della storia del jazz americano.

 

Line-up:

Marco Ricciardi: voce, chitarra, arrangiamenti, adattamenti

Claudio D’Amato: piano

Paride Furzi: contrabbasso

Fabiano Giovannelli: batteria

Roman Villanueva: tromba

Giuseppe Panico: tromba

Enzo De Rosa: trombone

Claudio Giusti: sax alto

Patrizio Destriere: sax tenore

Daniele Manciocchi: sax baritono

Marzia Ricciardi: violino

Silvia Lanciotti: violino

Roberta Pumpo: viola

Federica Vecchio: violoncello

Author: Simone Sperduto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *