Quelli che…il Romics, immagini e pensieri dalla XXVI edizione

Da parte di chi ha visto parecchi Romics potrebbe apparire scontato, forse anche banale, affermare “quanto è stato bello questo Romics!”. E’ vero, anzi no; mi espongo oltremodo e sostengo che è stato “bellissimo”. L’edizione numero XXVI del Festival internazionale del fumetto e dell’animazione di Roma chiude con un bilancio sicuramente più che positivo, dal punto di vista numerico ossia di presenze e di incassi (come del resto accade in ogni edizione); qui però si parla di un bilancio emozionale. E con questo bilancio emozionale vorrei inaugurare la rubrica “Quelli che…il Romics” che farà seguito a ogni edizione dando spazio a immagini e pensieri: perché in fondo quelli che riempiono di colori e fantasia questo festival siete voi che lo vivete da cosplayers;  siete voi espositori che rendete magica l’atmosfera dei padiglioni; siamo noi “folli” autori e ospiti che condividiamo con tutti voi le nostre idee, grazie agli organizzatori che credono nelle nostre opere. Per la prima volta, quest’anno, chi scrive è stato ospite della kermesse, con l’incontro “San Marino: tra storia e fantasia”. Quindi non posso che ringraziare personalmente il Romics: lo faccio con questa piccola carrellata di divertenti foto.

Author: Simone Sperduto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *