FARA MUSIC FESTIVAL: XV EDIZIONE, “FINALMENTE LIVE”
DAL 23 LUGLIO AL 1° AGOSTO 2021
TRA I BORGHI DI FARFA E FARA IN SABINA

Fara Music Festival torna e lo fa “Finalmente Live”Novità della XV Edizione sarà la nuova sede del Festival, collocata presso lo splendido Parco Cremonesi, all’interno dell’Abbazia di Farfa.  La Rassegna si terrà dal 23 Luglio al 1 Agosto. Non mancheranno concerti all’interno del Borgo di Fara in Sabina. Infine, l’anteprima del Fara Music si terrà il 22 Luglio presso Largo San Giorgio, a Rieti, con il concerto dei Zadeno Trio. Si alterneranno sul palco principale del Fara Music Festival, dal 23 Luglio fino al 1 di Agosto artisti del calibro di: Francesco Bearzatti Tinissima Quartet, Francesco Cafiso Duo, Enrico Pieranunzi, Stefano Battaglia Standards Quartet, Roberto Gatto Quartet, Mirabassi/Deidda/Zeppetella, Rosario Giuliani & Pietro Lussu Duo. Spazio nel cartellone anche per una delle voci femminili più interessanti dell’ultimo decennio, quella della cantante italo algerina Karima. In chiusura due stelle della chitarra Jazz mondiale, lo statunitense Kurt Rosenwinkel, e il chitarrista e compositore beninese Lionel Loueke con il suo tributo ad Herbie Hancock. Il 26, 27 e 28 Luglio presso il Giardino del Teatro Potlach, in Via Santa Maria in Castello 28 a Fara In Sabina, si terranno tre concerti pomeridiani alle ore 19.00: Ergio Valente Trio feat. Marisa Petraglia, Stefano Maimone Quartet, Sara Simionato Quartet. A chiudere il cartellone della XV edizione, alcune formazioni della nuova Generazione Jazz che si esibiranno in apertura dei concerti in programma e presso il Borgo di Fara in Sabina. Si alterneranno Il Gioco, D’Amico Da Ros Duo, Rog3, Simone Basile, Giuseppe Cistola, Karabà, Jakub Paulsky Trio.

Tutti i Biglietti sono in vendita attraverso il circuito Viva Ticket. Si potranno acquistare i biglietti anche la sera dei concerti, se ancora disponibili. E’ possibile acquistare “Take 10”, l’abbonamento alle 10 serate, con una riduzione del 50% rispetto al costo dei singoli spettacoli. Ogni evento è a numero chiuso.

La Rassegna ideata e prodotta dall’Associazione Fara Music, con la direzione artistica di Enrico Moccia, è sostenuta dalla Regione Lazio con il Fondo Unico 2021 sullo Spettacolo dal Vivo, e si avvale del sostegno della Fondazione Varrone. Il Fara Music Festival è realizzato in collaborazione con l’Abbazia di Farfa, con la Fondazione “Istituto Filippo Cremonesi” e con il patrocinio del Comune di Fara In Sabina. Il Festival è stato interamente progettato per essere sostenibile in questa inedita fase dello spettacolo dal vivo. Seguendo le normative vigenti sarà possibile fruire dei 20 concerti in programmazione nelle 10 serate.

PROGRAMMA

VENERDÌ 23 LUGLIO
FRANCESCO BEARZATTI TINISSIMA QUARTET
Opening: Il Gioco

Dopo i successi delle suite dedicate a Tina Modotti, Malcolm X, Woody Guthrie e dell’originalissimo Monknroll, il Tinissima 4tet di Francesco Bearzatti presenta al Fara Music Festival una nuova biografia musicale: Zorro. Le avventure dell’uomo mascherato più amato nel mondo che combatte il potere e si schiera con il popolo, suonate dal gruppo più passionale e militante degli ultimi 10 anni. Dopo progetti di grande impegno sia musicale che culturale che gli sono valsi i più alti riconoscimenti della critica (X – Suite for Malcolm del 2010 e Suite for Tina Modotti del 2008), Francesco Bearzatti ha rispolverato col suo Tinissima Quartet i tempi scapigliati, le sonorità dirompenti, gli arrangiamenti da attacco all’arrembaggio di alcune sue opere solistiche precedenti come Virus e Stolen Days. Primo frutto di questo ‘assalto’ alla storia della musica è stato Monk’n’roll, al quale nel 2015 è seguito This Machine Kills Fascists (dedicato a Woody Guthrie, ma con composizioni prevalentemente originali). Creato nel 2007, il Tinissima Quartet celebra quest’anno il quindicinale della sua attività.

Line-up Tinissima Quartet: Francesco Bearzatti (Tenor Sax), Giovanni Falzone (trumpet), Danilo Gallo (bass), Zeno De Rossi (drums)

Line-up: Il Gioco: Leonardo Rosselli (sax), Andrea Elisei (batteria), Thomas Lasca (chitarra)

Parco Cremonesi, Abbazia di Farfa (Ri) | Ora 21.30 | Biglietto: 10,00€

SABATO 24 LUGLIO:
FRANCESCO CAFISO DUO
Opening D’amico Da Ros Duo

Francesco Cafiso è uno dei talenti più precoci nella storia del jazz. Ha iniziato a nove anni e da quel momento non si è più fermato. Ha fatto esperienze con musicisti di fama internazionale come Wynton Marsalis, Hank Jones, Dave Brubeck, Cedar Walton, Mulgrew Miller, Jimmy Cobb, Ben Riley, Ray Drummond, Lewis Nash, James Williams, Joe Lovano, Christian McBride, George Mraz, Kenny Wheeler, Gonzalo Rubalcaba, Enrico Rava e Stefano Bollani. “Irene of Boston – Conversation avec Corto Maltese” è il diciannovesimo lavoro discografico di Francesco Cafiso, registrato con la London Symphony Orchestra e pubblicato lo scorso dicembre. Al suo fianco nel disco e nel live il pianista Mauro Schiavone. Oggi Francesco Cafiso è l’ambasciatore del jazz italiano nel mondo. In occasione dell’uscita del vinile di “Irene of Boston – Conversation avec Corto Maltese” realizzato tra il Tube Recording Studio di Fara in Sabina e Londra, non potevamo non ospitarlo nel cartellone 2021 del Fara Music Festival.

Line-up Francesco Cafiso Duo: Francesco Cafiso (Sax), Mauro Schiavone (piano)

Line-Up: D’amico Da Ros Duo: Gabriella D’amico (voce e elettronica), Cristiano Da Ros (contrabbasso)

Parco Cremonesi, Abbazia di Farfa (Ri) | Ora 21.30 | Biglietto: 10,00€

DOMENICA 25 LUGLIO:
ENRICO PIERANUNZI PIANO SOLO
Opening ROG3

Enrico Pieranunzi è da decenni una figura chiave del jazz italiano nella scena internazionale e la sua presenza nei cartelloni jazzistici nel panorama mondiale fanno di lui uno dei musicisti italiani più conosciuti al Mondo. Enrico Pieranunzi in piano solo è un’avventura musicale da seguire nota dopo nota. Si passa da una canzone di Gershwin a Scarlatti, da un blues a un brano originale che racconta una storia tutta sua. Classe, eleganza, immaginazione sono gli ingredienti di un’esperienza sonora che riesce a catturare appassionati e non di ogni genere musicale. Un mondo musicale intenso e personalissimo quello di Pieranunzi, che da tempo si è giustamente guadagnato apprezzamento e reputazione in tutto il mondo. Blues, barocco e molto altro, un’attività eclettica in cui pianismo, composizione e arrangiamento sono inscindibilmente intrecciati e che spesso l’ha visto impegnato anche come autore nella musica per film e teatro.

Line-up ROG3: Francesco Rogazzo (chitarra), Daniele De Santo (basso), Marco Fazzari (batteria)

Parco Cremonesi, Abbazia di Farfa (Ri) | Ora 21.30 | Biglietto: 10,00€

LUNEDI’ 26 LUGLIO
STEFANO BATTAGLIA STANDARDS QUARTET

Il contrabbassista Stefano Battaglia nel suo “Standards Quartet” ha riunito alcuni tra i più interessanti e stimati jazzisti della scena europea: il batterista Marco Valeri (George Garzone, Francesco Cafiso, Enrico Pieranunzi), il sassofonista Marcello Allulli (Roberto Gatto, Maria Pia De Vito, Kenny Wheeler), Cosimo Boni (Jason Palmer, Danilo Perez, Joe Lovano, John Patitucci). Il Quartetto ha da poco realizzato un progetto discografico per la Emme Record Label intitolato “The Best Things in Life are Free”, tributo alla tradizione americana del Free Jazz. Stefano Battaglia Standards Quartet è un omaggio ai grandi spiriti di Ornette Coleman e Paul Motian, che hanno aperto la strada a questo genere.

Line-up: Stefano Battaglia (contrabbasso), Marco Valeri (drums), Cosimo Boni (trumpet), Marcello Allulli (sax)

Parco Cremonesi, Abbazia di Farfa (Ri) | Ora 21.30 | Biglietto: 5,00€

MARTEDÌ 27 LUGLIO
ROBERTO GATTO QUARTET

Nel corso di una lunga e fortunata carriera che lo ha portato al vertice del jazz italiano, del quale è uno dei musicisti più rappresentativi, Roberto Gatto ha iniziato a spostarsi dal ruolo di sideman di lusso a quello di leader, creando una serie di gruppi che, c’era da aspettarselo, hanno raccolto sempre un immediato successo. Senza smettere di arricchire un curriculum di collaborazioni nel quale spiccano i nomi di Johnny Griffin, George Coleman, Curtis Fuller, Joe Zawinul, Pat Metheny, oltre che i principali musicisti italiani. Con questo quartetto, Roberto Gatto ritorna alla dimensione acustica con tre giovanissimi compagni di palco, sicuramente tra i più promettenti musicisti della nuova generazione del jazz italiano.

Line-up: Roberto Gatto (batteria), Alessandro Lanzoni (piano), Alessandro Presti (tromba), Matteo Bortone (contrabbasso)

Parco Cremonesi, Abbazia di Farfa (Ri) | Ora 21.30 | Biglietto: 10,00€

MERCOLEDÌ 28 LUGLIO:
ROSARIO GIULIANI & PIETRO LUSSU DUO

Un viaggio nell’immaginario e nella poetica di uno dei più grandi musicisti di tutti i tempi. “Tribute to Bird” è l’ultimo lavoro discografico del sassofonista Rosario Giuliani e del pianista Pietro Lussu. Due tra i musicisti più rappresentativi del Jazz italiano, uniti da oltre due decenni di collaborazioni e di amicizia. Non un semplice omaggio al genio di Charlie Parker, bensì un tuffo nell’intelletto di un grande artista che parte dal rispetto per la tradizione.  Ogni brano, ogni singola nota è frutto di uno studio, di una riflessione che riporta in vita alcuni degli aspetti più nascosti di Parker, artista che ha lasciato un retaggio fondamentale non soltanto per la musica jazz. Un progetto coraggioso, visionario, che rappresenta una vera e propria sfida, quella di cimentarsi in duo nel territorio di uno dei più grandi sassofonisti della storia.

Line-up: Rosario Giuliani (sax), Pietro Lussu (piano)

Parco Cremonesi, Abbazia di Farfa (Ri) | Ora 21.30 | Biglietto: 10,00€

GIOVEDÌ 29 LUGLIO
MIRABASSI/DEIDDA/ZEPPETELLA TRIO
Opening: Simone Basile

Tre stelle del Jazz italiano, tre specialisti del proprio strumento, finalmente insieme in un progetto discografico in grado di fondere il lirismo melodico al suono che evoca la swing era. Molteplici possibilità armoniche e melodiche, perché il ruolo dell’armonia è assegnato non solo alla chitarra, ma spesso al basso elettrico e all’incrocio delle voci contrappuntistiche e polifoniche. Le composizioni sono per lo più originali, scaturite dalla penna di Zeppetella. Un progetto cameristico ma contraddistinto da una notevole forza interpretativa. Un’anteprima assoluta dal vivo del prossimo progetto discografico realizzato al Tube Recording Studio per la Emme Record Label.

Line-up: Gabriele Mirabassi (clarinetto), Dario Deidda (basso), Fabio Zeppetella (chitarra)

Opening: Simone Basile

Parco Cremonesi, Abbazia di Farfa (Ri) | Ora 21.30 | Biglietto: 10,00€

VENERDÌ 30 LUGLIO
KURT ROSENWINKEL TRIO

 Il “Guitar Hero” americano Kurt Rosenwinkel finalmente ospite del Fara Music Festival, accompagnato da Dario Deidda al basso e Gregory Hutchinson alla batteria. Riconosciuto in tutto il mondo come uno dei chitarristi e compositori più influenti della fine del secolo, Rosenwinkel è un innovatore naturale, e la sua musica è profondamente melodica e accessibile anche se lavora ai più alti livelli musicali. Con alle spalle una carriera di venticinque anni, Rosenwinkel ha collaborato con coetanei dinamici come Brad Mehldau, Brian Blade, Mark Turner, Joshua Redman, Chris Potter e stimati “vecchi” del jazz come Joe Henderson, Paul Motian e Gary Burton. Il segno indelebile di Rosenwinkel nella musica è di essere immerso nelle ricche e profonde tradizioni del jazz, saltando fuori dalle spalle di tali fondamenti vitali per elevare la propria arte a nuove vette, evolvere il linguaggio in un modo che nessun altro chitarrista ha dal suo inizio. Kurt Rosenwinkel è già un veterano esperto, con molti momenti classici alle spalle e con molte importanti innovazioni sulla chitarra e come bandleader e compositore, ma sembra che stia appena entrando nel fiore degli anni della sua vita creativa.

Line-up: Kurt Rosenwinkel (chitarra), Dario Deidda (basso), Gregory Hutchinson (batteria)

Karabà: Alessandro Casciaro (pianoforte)

Parco Cremonesi, Abbazia di Farfa (Ri) | Ora 21.30 | Biglietto: 15,00€

 SABATO 31 LUGLIO
KARIMA “LIFETIME”
Opening: Giuseppe Cistola 6tet

Unica cantante italiana ad aver avuto l’onore di collaborare con Burt Bacharach e per la quale il “Maestro” ha composto dei brani, Karima sarà ospite del Fara Music Festival sabato 31 Luglio. La giovane cantante livornese, con il solo accompagnamento del pianoforte di Piero Frassi, si racconta in musica percorrendo un viaggio nei ricordi, nelle emozioni e nella passione. Per farlo sceglie i brani che più hanno segnato il suo percorso. Tra questi spiccano, “Lullaby of Birdland” primo brano cantato per una jam session all’età di 18 anni, “Greatest love of all” brano della sua musa ispiratrice, Whitney Houston e “Lately” di Stevie Wonder. Karima, dopo lo straordinario successo ottenuto nella popolare trasmissione Amici, ha intrapreso la carriera di interprete inanellando collaborazioni straordinarie iniziate al Festival di Sanremo 2010 dove ha partecipato con guest del calibro di Burt Bacharach e Mario Biondi, seguita l’anno successivo dall’apertura del concerto di Whitney Houston. La sua anima si avvicina sempre più al jazz and soul affermandosi come una delle più straordinarie interpreti internazionali. Questo la porta anche a interpretare il ruolo che fu della Houston nella versione del musical teatrale “The Bodyguard”.

Line-up: Karima (voce), Piero Frassi (piano)

Giuseppe Cistola 6TET: Giuseppe Cistola (guit), Marta Giulioni (voce), Lorenzo Scipioni (doubleb.), Marco Postacchini (sax tenore e soprano) Simone Maggio (pianoforte), Michele Sperandio (batteria)

Parco Cremonesi, Abbazia di Farfa (Ri) | Ora 21.30 | Biglietto: 10,00€

DOMENICA 1 AGOSTO:
LIONEL LOUEKE | HH – Live in Solo
Opening: JAKUB PAULSKY TRIO+2

Il chitarrista originario del Benin chiude il Fara Music Festival 2021 eseguendo i brani del suo nuovo album HH dedicato al suo mentore Herbie Hancock, con un esclusivo live in SOLO. Definito dallo stesso Hancock “un musicista che dipinge note”. «Questo album è tanto una dedica quanto un tributo personale a un musicista che ha cambiato il volto di questa musica – sottolinea Loueke – È un’interpretazione estremamente avvincente e unicamente individuale della musica che ha avuto un’enorme influenza su musicisti di tutti gli stili e generi». «Da Herbie ho imparato molto. E’ uno di quei musicisti sempre pronti a sostenerti. Quando un collega sbaglia interviene lui tranquillamente senza farti notare l’errore. Si immerge completamente nella musica e in un certo senso rende la vita più facile a tutti. Ma in certi casi la complica, può capitare che lo spartito dica ‘Do maggiore’ e lui decide di suonare un altro accordo. Lui va oltre le singole note».

Line-Up Jakub Paulsky Trio+2: Jakub Paulsky (guit), Tymon Trąbczyński (bass), Maksymilian Olsze (drums), Cyprian Baszyński (trumpet), Wojciech Lichtański (saxophone)

Parco Cremonesi, Abbazia di Farfa (Ri) | Ora 21.30 | Biglietto: 10,00€

 

 ABBONAMENTO A TUTTE LE SERATE DEL FESTIVAL dal 23 Luglio al 1 Agosto

 “Take 10” è l’abbonamento alle 10 serate, con una riduzione del 50% rispetto al costo dei singoli spettacoli, ovvero €50,00. L’abbonamento è nominale e non è cedibile.

Date dal 23 Luglio al 1 Agosto | Ora 21.30 | ABBONAMENTO: 50,00€

 

I CONCERTI ALL’APERTO PRESSO IL TEATRO POTLACH DI FARA IN SABINA

LUNEDÌ 26 LUGLIO
ERGIO VALENTE TRIO FEAT. MARISA PETRAGLIA

Il trio del pianista Ergio Valente completato da Aldo Capasso al basso e Marco Fazzari alla batteria ospita la cantante Marisa Petraglia. Quattro musicisti attivi nella scena jazzistica napoletana con progetti discografici alle spalle. Le principali caratteristiche di questa formazione sono: una forte passione per il Jazz mainstream Afro-Americano e uno spiccato interesse verso tutte le nuove avanguardie che stanno modificando lo stile e la concezione del jazz contemporaneo.

Line-up: Ergio Valente (piano), Aldo Capasso (contrabbasso), Marco Fazzari (drums), Marisa Petraglia (voce)

Data 26 Luglio | Ora 18.30 | Ingresso Gratuito a Numero Chiuso

Prenotazione su info@faramusic.it

MARTEDÌ 27 LUGLIO
STEFANO MAIMONE QUARTET

Un ponte tra passato e presente in cui il jazz incontra la musica classica in un viaggio sonoro che unisce tradizione e innovazione. Si presenta così “Chamber Music” disco d’esordio di Stefano Maimone & Upset Strings. Il risultato è un progetto visionario in cui due mondi apparentemente lontani si incontrano grazie all’utilizzo di strumenti elettrici ed acustici che trovano un terreno comune su cui confrontarsi.

Line-up: Stefano Maimone (basso), Enrico Smiderle (batteria), Nicola Nieddu (violino), Sebastian Mannutza (violino)

Data 27 Luglio | Ora 18.30 | Ingresso Gratuito a Numero Chiuso

Prenotazione su info@faramusic.it

MERCOLEDÌ 28 LUGLIO
SARA SIMIONATO QUARTET

Un disco introspettivo, curato nei dettagli dove il jazz contemporaneo si fonde con il rock, l’elettronica e anche la musica d’autore. I brani che compongono questo progetto, pur partendo da una base jazzistica, spaziano fra diversi stili musicali creando un sound avvolgente, originale spesso dai tratti onirici. Il rock è senza dubbio una delle componenti distintive del quartetto, soprattutto quando la ritmica diventa più potente e i suoni elettronici prevalgono su quelli acustici. Tuttavia la parte elettronica e psichedelica hanno anch’esse un ruolo fondamentale per il sound della band che diventa unico e originale.

Line-up: Sara Simionato (voce), Franceco Pollon (voce), Luca Zennaro (guitar), Cristian Tiozzo (drums)

DETTAGLI: Data 28 Luglio | Ora 18.30 | Ingresso Gratuito a Numero Chiuso

Prenotazione su info@faramusic.it

 

 

Il Fara Music Festival è sostenuto dalla Regione Lazio con il Fondo Unico 2021 sullo Spettacolo dal Vivo.

 Il Fara Music Festival 2021 è sostenuto dalla Fondazione Varrone.

Biglietti: http://www.faramusic.it/concertifaramusic2021/

 

immagine: locandina fara music festival 2021 (fonte ufficio stampa evento)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *