LUNEDÌ 19 LUGLIO
22.00 – GREG OGNY LUNEDAY
GREG & THE FIVE FRESHMEN

Tutti i lunedì sul palcoscenico di Village Celimontana l’appuntamento è con Greg, musicista, comico, attore e artista poliedrico, imprevedibile e geniale che si presenterà di volta in volta con un’esibizione diversa. Lunedì 19 luglio sul palco del Village Celimontana di scena Greg & the Five Freshmen. L’atmosfera rilassata, ma grintosa degli hotel di Las Vegas degli anni ’50 e ’60 riacquista energia e freschezza con questa formazione di eccellenti musicisti Jazz capitanati dal Maestro Massimo Pirone. È impossibile seguire i loro concerti resistendo alla tentazione di muovere i piedi o schioccare le dita a ritmo. Ed è impensabile non sorridere alle battute di Greg che, diligente allievo di Dean Martin e Frank Sinatra, lascia esplodere tra le note con autentico Swing. Il repertorio spizzica tra gli standard più e meno noti del genere, arrangiati per il dinamico quintetto e serviti con garbo da Greg, esperto conoscitore di questo stile, che si diverte anche nel proporli nel suo riadattamento con liriche in italiano. Ordinate un buon whisky, accendete la vostra sigaretta, rigorosamente elettronica per carità, e lasciatevi trasportare nello spazio e nel tempo in un elegante hotel della più calda città del divertimento del Nevada.

MARTEDÌ 20 LUGLIO
DALLE ORE 20:00 – LOLA’ LONDON STYLE – Mostra Vintage
21.00 – DIMOSTRAZIONE SCUOLA DI BALLO SWING N’ SODA
22.00 MARCO RICCIARDI QUINTET

Si torna a parlare di Swing al Village Celimontana con l’appuntamento del martedì “SWING SWING SWING”. In questa serata di martedì 20 luglio la scuola di ballo Swing & Soda utilizzerà lo spazio pedana del Festival per una dimostrazione di ballo “primi passi” gratuita per tutti quelli che si vogliono avvicinare a questo genere. A seguire il concerto del quintetto di Marco Ricciardi. Il cantante/chitarrista romano Marco Ricciardi traccia un itinerario tra lo swing da ballo anni ’20-’40 e quello dei grandi crooner americani. Ad accompagnarlo una band solida e swingante. Tutti martedì inoltre, sempre prima del concerto, ci sarà la mostra “Lolá London Style”: 8 anni di riproduzioni vintage, dagli anni ’20 agli anni ’60, in esclusiva per Village Celimontana.

 

MERCOLEDÌ 21 LUGLIO
22.00 – THEROMA

Un viaggio musicale suggestivo nella storia della canzone romana con due straordinari interpreti: Alberto Laurenti e Nadia Natali. Il raffinato progetto musicale del duo affonda le radici nella tradizione, guardando avanti mediante arrangiamenti eleganti e trasversali. Il concerto, concepito come un vero e proprio viaggio tra gli stili e le epoche, si apre con l’ottocentesca “La notte delle streghe”, prima vincitrice storica del festival di San Giovanni, per arrivare a raccontare i grandi interpreti contemporanei della canzone romana. Alla voce antica di “Semo tutti romani” e “Come te posso amà”, rispondono il romanticismo lirico di “Nina si voi dormite”; la sorridente ‘saudade’ di “Arrivederci Roma” decanta nell’amarezza pensosa di “Quando una donna se pente”, mentre “Nun je dà retta Roma” prepara il terreno al gran finale. Ecco, quindi, Romolo Balzani, Renato Rascel, Luigi Magni, Gigi Proietti e tanti altri, far posto a Gabriella Ferri, con “Vola”, a Franco Califano e la sua “Roma nuda”, a Renato Zero con “Il carrozzone”.

GIOVEDÌ 22 LUGLIO
22.00 – I GEMELLI DI GUIDONIA FEAT. GLI ARISTOGATTONI

Giovedì 22 luglio presso il Village Celimontana appuntamento con gli Aristogattoni & Gemelli di Guidonia. I gemelli di Guidonia, sarebbe riduttivo chiamarli solo cantanti: il loro pubblico li apprezza e li ricorda anche per le imitazioni, le battute, le simpatiche gag che danno colore al loro show, adatto a chiunque voglia regalarsi la leggerezza di una serata effervescente! …come Matisse, Minou e Bizet si scatenavano sulle note di “Tutti quanti voglion fare il jazz!” (che la band di Scat Cat cantava nel primo film d’animazione prodotto postumo da Walt Disney, «Gli Aristogatti», 1970), così «Gli AristoGattoni» promettono di far scatenare il pubblico dei jazz clubs e dei teatri. È il nuovo progetto del contrabbassista Renato Gattone, che propone gli standard dei grandi compositori che hanno fatto la storia del Jazz – da Cole Porter a Irving Berlin, da Jerome Kern a Hoagy Carmichael, da Johnny Mercer a Duke Ellington – e che sono stati resi famosi da indimenticabili interpreti quali Benny Goodman, Louis Armstrong, Count Basie. Gli arrangiamenti degli “Aristogattoni” si propongono di rivisitare il repertorio di “Jazz Tradizionale” o “Mainstream” con una veste moderna, con ritmi Funky e Soul e naturalmente tanto Swing, tenendo conto delle tendenze attuali della musica Afroamericana e dell’evoluzione del linguaggio jazzistico fino ai nostri giorni.

 

VENERDÌ 23 LUGLIO
21.00 – LIVE MOOD
22.00 – KISITO BAND

Venerdì 23 luglio appuntamento al Village Celimontana con “KISITOBAND”, formazione composta da 6 artisti uniti della grande passione per la musica soul e jazz. Uniscono la loro tradizione africana ad un’ampia formazione musicale presso varie scuole di musica in Europa e in Africa. Un gruppo rappresenta un esempio vivente di mescolanza di culture. Una band del terzo millennio che ha saputo arricchirsi dall’incontro con la musica occidentale senza mai intaccare la profonda identità africana delle proprie radici. La band nasce come Kisito Group nel 1988 in Senegal, a Dakar dall’incontro di otto artisti, provenienti dagli studi presso il “Conservatoire International de la Musique” di Dakar, tutti uniti dalla grande passione per la musica soul. Prendono il nome da Kisitò, il giovane ragazzo 12 enne dell’Uganda, messo al rogo perché non voleva rinunciare al suo credo religioso. Per questo vogliono essere il simbolo della gioventù africana che sogna la pace, l’unione fra le culture ed il rispetto fra i popoli. I Kisito hanno consolidato la propria identità musicale, facendo nascere un genere afro-reggae assolutamente particolare e di grande ricchezza che sconfina liberamente sia nel jazz, nel funky e nel soul, che verso soukous, zouk, makossa, i ritmi chiave della musica africana senza mai dimenticare le proprie origini più profonde, i timi tradizionali del Senegal e la musica mbalach. In questo senso i Kisito rappresentano un esempio vivente di mescolanza di culture, una band del terzo millennio, che ha saputo arricchirsi dell’incontro con la musica occidentale senza mai intaccare la profonda identità africana delle proprie radici.

SABATO 24 LUGLIO
12.00 – BRUNCH STORIA E MUSICA
MAX MAGLIONE PER LA CASA DI PETER PAN

Anche quest’anno al Village Celimontana torna l’appuntamento con i Brunch che per la prima volta si svolgeranno sia il sabato che la domenica. Un percorso musicale di storia e musica che ci accompagnerà dal Dixieland allo Swing, dalla Bossanova al Jazz, passando anche per altri generi. Musica, storie, aneddoti nella meravigliosa cornice di Villa Celimontana ci condurranno ancora una volta nella storia del Festival, all’ora di pranzo. Si comincerà con il concerto alle 12.30, una pausa Brunch alle 13.15 e poi la seconda parte. Al centro grandi artisti, personaggi e le epoche della storia del jazz, un appuntamento a metà tra concerto e narrazione per rivivere la storia e per ascoltare la musica. Ad alternarsi sul palcoscenico ci saranno grandi oratori e musicisti accompagnati dalle proprie band che ci appassioneranno con racconti e musica come solo loro sanno fare. In questo appuntamento il protagonista sarà Max Maglione: “Ci racconteremo un po’ di me, un po’ di noi e molto della solidarietà. Storie e cabaret di questo pazzo mondo! Non potete mancare al nuovo show che arriva a Gaeta! Sarà una serata piena di emozioni a sostegno dell’associazione Peter Pan Onlus di Roma”.

SABATO 24 LUGLIO
ORE 22:00 – MARCELLO ROSA GROUP

Provvisto di un suono ruvido, scuro, lieve e feroce insieme, teso fino all’angoscia o allentato in cascate di note perfettamente sotto controllo, Rosa ha sempre trovato nelle sonorità e nei brani di sapore “bluesy” il veicolo più congeniale per tradurre in musica le proprie emozioni ed esigenze espressive sfruttando a fondo le caratteristiche timbriche del suo strumento. Il fascino di un suo concerto è come un viaggio nel tempo: ascoltarlo dal vivo vuol dire lasciarsi portare dalla fantasia tra sentimenti romantici e vorticose, energiche suggestioni. Un viaggio accompagnato dai musicisti del suo quartetto, che lo assecondano nei suoi arrangiamenti sempre pieni di sorprese, nei quali brani antichi rivivono di suggestioni moderne, e brani moderni stringono l’occhio a sonorità d’altri tempi. BIO: Marcello Rosa, trombonista, compositore, arrangiatore, scrittore di testi, ideatore e conduttore di programmi radiotelevisivi, è nato ad Abbazia il 16 giugno 1935 e risiede a Roma. La sua lunghissima carriera (ha debuttato nel 1954) è densa di avvenimenti positivi. Il suo stile, inconfondibile e profondamente ispirato al jazz tradizionale, spazia verso concezioni originali che gli hanno valsa l’ammirazione di tanti illustri colleghi, contribuendo in maniera decisiva alla diffusione del jazz in Italia. Ha fatto parte della Roman New Orleans Jazz Band e della “Seconda Roman”. Ha suonato con Lionel Hampton, Earl Hines, Albert Nicholas, Trummy Young, Milton Jackson, Peanuts Hucko, Bud Freeman, Buck Clayton, Billy Butterfield, Yank Lawson, Tony Scott, Kay Winding, Slide Hampton, Curtis Fuller, Bob Burgess, Al Grey, George Masso, Bill Watrous, Gary Valente, oltre ai più importanti musicisti italiani. Innumerevoli sono i concerti e i festival a cui ha partecipato, con i suoi gruppi o come solista ospite, in Italia e all’estero dove ha rappresentato il nostro Paese in numerose manifestazioni internazionali. Ha partecipato ad alcuni importanti festival del jazz, tra i quali quello internazionale di Comblain – La Tour (per quattro anni consecutivi), dove è stato l’unico esponente del jazz tradizionale italiano ad essere invitato come solista (1965). Ha fatto il dj alla RAI ed anche il collaboratore a programmi radiofonici di jazz. Nel 1984 ha ricevuto il premio RAI Radiouno “30 anni di jazz”. Nel ’92 ha fatto parte della Grande Orchestra Nazionale di Jazz e nel ’93 ha ricoperto la carica di presidente dell’Associazione Nazionale Musicisti Jazz. Premio Colonna Sonora ’87 “Ente dello Spettacolo”; Premio Personalità Europea ’97 (Centro Europeo per il Turismo). Pubblica “Amari Accordi” (2015) per la casa editrice Arcana jazz, la sua auto(non)biografia.

 

DOMENICA 25 LUGLIO
12.00 – BRUNCH STORIA E MUSICA
STEFANO REALI E MAURIZIO MATTIOLI RACCONTANO LA CANZONE ROMANA

Nel Brunch di oggi Stefano Reali presenta un incontro incentrato su storie, musica e amicizie. In questi ultimi anni ci hanno salutato dei Grandi Artisti Romani, che hanno portato molto in alto il nome di Roma nel mondo: Armando Trovajoli, Gigi Magni, Ennio Morricone e, recentissimamente, il grande Gigi Proietti. Reali ha avuto l’occasione di avere con loro dei rapporti di stima e di amicizia, e ne approfitterà per raccontare aneddoti e storie, assieme a Maurizio Mattioli, che è anche lui stato amico di tutti e quattro questi Grandi Poeti di Roma. Si suoneranno le loro canzoni, e si rivivranno le atmosfere, le battute folgoranti. E saremo catturati, come questa estate al Village Celimontana, dai racconti di Stefano Reali, regista, pianista e grande narratore, insieme come sempre agli ospiti, famosi e non, che si alterneranno sul palco accompagnati da lui al pianoforte.

 

DOMENICA 25 LUGLIO
DALLE ORE 20:00 – LOLA’ LONDON STYLE – MOSTRA VINTAGE
21.00 – LEZIONE PRIMI PASSI SCUOLA DI BALLO ROCK AROUND THE SWING
22.00 – BEVO SOLO ROCK’N’ROLL – ELVIS & THE LAST SPARROWS

L’appuntamento della domenica al Village Celimontana è con Bevo Solo Rock ‘n’ Roll: una serata vintage all’insegna della musica degli anni ’50. Prima del concerto la scuola di ballo Rock Around The Swing utilizzerà lo spazio pedana del Festival per una dimostrazione di ballo gratuita. Il LIVE di domenica 25 luglio è con Elvis & The Last Sparrow. La serata musicale Bevo Solo Rock ‘n’ Roll con il Live di Elvis & The Last Sparrow farà rivivere la meravigliosa atmosfera degli anni ’50. Lo Scugnizzo napoletano di nome Elvis, accompagnato dalla sua band composta da Luca Casagrande alla chitarra, Mimmo Catanzariti al basso, Stefano Parenti alla batteria e Muzio Marcellini al piano, attraverso le canzoni di Elvis Presley e di artisti dell’epoca quali Carl Perkins, Ricky Nelson, Jerry Lee Lewis ed altri vi farà scatenare dall’inizio alla fine del concerto. Tutte le domeniche, inoltre, sempre prima del concerto, ci sarà la mostra “Lolá London Style”: 8 anni di riproduzioni vintage, dagli anni ’20 agli anni ’60, in esclusiva per Village Celimontana.

 

immagine evento greg and the five freshmen (fonte ufficio stampa village celimontana)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *