VILLAGE CELIMONTANA

UN’ESTATE RICCA DI MUSICA ED ENERGIA

Concerti dal 4 al 10 luglio 2022

Media Partner Ufficiale della RassegnaDimensione suono soft

Il progetto è vincitore dell’Avviso Pubblico ESTATE ROMANA 2020-2021-2022 

 

INGRESSO LIBERO
______________________
VILLAGE CELIMONTANA
Villa Celimontana
Via della Navicella, 12
ROMA

www.villagecelimontana.it


ORE 22:00 – INIZIO CONCERTI

BRUNCH STORIA E MUSICA – ogni sabato e domenica – ore 12:30

SWING SWING SWING – dimostrazione di ballo primi passi ogni martedì – ore 21:00

BEVO SOLO ROCK’N ROLL – dimostrazione di ballo gratuita ogni domenica ore 21:00

 

LUNEDÌ 4 LUGLIO

22.00 – GREG OGNY LUNEDAY

FLAMENCO DEL PATIO

 Tutti i lunedì sul palcoscenico di Village Celimontana l’appuntamento è con Greg, musicista, comico, attore e artista poliedrico, imprevedibile e geniale che si presenterà di volta in volta con un’esibizione diversa. Lunedì 4 luglio andrà in scena uno spettacolo incentrato sul Flamenco con musiche e balli dell’Andalusia, terra affascinante e ricca di tradizioni.

 

MARTEDÌ 5 LUGLIO

SWING SWING SWING

ORE 21:00 – LEZIONE PRIMI PASSI CON LA SCUOLA DI BALLO FEEL THAT SWING

ORE 22:00 – MONICA PROIETTI TUZIA SWING 5TET

Nuovo appuntamento al Village Celimontana con la serata “SWING SWING SWING”. La scuola di ballo Feel That Swing utilizzerà lo spazio pedana del Festival per una dimostrazione di ballo “primi passi” gratuita per tutti quelli che si vogliono avvicinare a questo genere. A seguire il concerto di Monica Proietti Tuzia Swing 5tet.

Un viaggio musicale nell’America degli anni ’30 e ’40 con il “Monica Proietti Tuzia Swing 5tet”, che riprenderà le grandi melodie del Great American songbook con brani come “Cheek to cheeck”, “I’ m beginning to see the light”, “Dream a little dream of me”… e renderà omaggio ai grandi autori come Cole Porter, Irvin Berlin, Rogers & Hart…e alle grandi interpreti dello Swing (Billie Holiday, Ella Fitzgerald, Peggy Lee) in un’atmosfera leggera e divertente.

Tutti i martedì, inoltre, sempre prima del concerto, ci sarà la mostra “Lolá London Style”: 8 anni di riproduzioni vintage, dagli anni ’20 agli anni ’60, in esclusiva per Village Celimontana.

 

Line-up

Monica Proietti Tuzia – Voce

Danilo Gambardella – Pianoforte

Augusto Creni – Chitarra

Renato Gattone – Contrabbasso

Francesco Bonofiglio – Batteria

 

MERCOLEDÌ 6 LUGLIO

22.00 – “WE ALL LOVE ENNIO MORRICONE” CON STEFANO REALI

Un viaggio tra i songs più famosi di questo Maestro della musica contemporanea recentemente scomparso, reso dall’irripetibile risultato popolare ottenuto. I songs nati come temi di colonne sonore hanno raggiunto un obiettivo tanto simile quanto raro, nella storia della musica: chiunque al mondo li ascolti, anche solo per poche battute, li riconosce immediatamente, riassaporando quella gioia che solo un autentico evergreen ti trasmette, sin dalla prima volta che lo si sente, e che così lo consegna all’immortalità. Alcune sue canzoni, come “Metti una sera a cena”, e “C’era una volta il West”, sono considerate già da almeno mezzo secolo come dei classici senza tempo, e sembrano avere lo stesso tipo di gradimento istantaneo, universale, in grado di abbattere ogni barriera, anche linguistica, a giudicare dal successo incredibile di alcuni dischi come “Pearls” di Ami Stewart, e “We everybody love Ennio Morricone”, dove i più grandi cantanti del mondo si sono accapigliati pur di far parte di questo omaggio al nostro grande compositore, vincitore nel 2007 di un oscar alla carriera, e nel 2016 dell’oscar per “The Hateful Eight”. Le esecuzioni delle canzoni saranno intervallate da una serie di gustosi aneddoti e racconti di Stefano Reali, che è stato un amico di lungo corso del Maestro, che ha composto per lui le musiche per cinque film. Ci saranno Vip musicali, a sorpresa, e canteranno le canzoni del Maestro, insieme a noi.

STEFANO REALI: si è diplomato in musica Jazz al conservatorio Licinio Refice di Frosinone, ed ha poi seguito i corsi di strumentazione e arrangiamento per Big Band e Combo della Berklee School of Music di Boston. Prima di affermarsi come regista cinematografico e di raffinate miniserie televisive di grande successo, Reali ha lavorato, e tuttora continua a lavorare, come pianista, arrangiatore, e compositore di colonne sonore. Nel 1987 Reali ha avuto una nomination all’Oscar con un cortometraggio chiamato “Exit”. In quell’occasione ha conosciuto Ennio Morricone, in quell’anno nominato all’Oscar per il suo capolavoro “The Mission”, ed ha stretto con lui un’amicizia e una collaborazione che è durata per più di trent’anni.

FLAVIA ASTOLFI: dopo essersi specializzata negli Stati Uniti come danzatrice, e aver studiato le basi di canto lirico e canto moderno inizia la sua carriera come corista per numerosi cantanti di fama nazionale, per poi approdare alla carriera da solista, apparendo in numerose trasmissioni come “Serata D’Onore”, “Domenica In” per due edizioni, Castrocaro, per poi approdare a Sanremo Giovani nel 1995, e partecipando al Festival di Sanremo 1996, con il pezzo “Per Amore”, scritto da Mariella Nava.  Il canto prosegue di pari passo con il teatro musicale, e Flavia si specializza nel musical, prima con spettacoli diretti da Pietro Garinei, come protagonista, in  “A chorus line”, “Cantando sotto la pioggia” “ Kiss me Kate” “ il Mago di Oz”, “Hair Spray” e numerose collaborazioni musicali, serate e concerti di songs del Maestro Ennio Morricone, spesso alla sua presenza.

Line-up:

Flavia Astolfi – Voce solista

Dario Rosciglione – Contrabbasso

Valerio Vantaggio – Batteria

Stefano Reali – Piano e voce narrante

Gianni Oddi – Sax e clarinetto

e con la partecipazione straordinaria di Letizia Gambi e di altre Guest Stars che si produrranno nelle canzoni del maestro

 

GIOVEDÌ 7 LUGLIO

22.00 – GIANLUCA GUIDI

SINATRA E I GRANDI CROONER

Gianluca Guidi, cantante, attore e regista, poliedrica figura, figlio d’arte (di Lauretta Masiero e Johnny Dorelli). Dal teatro alla musica jazz, dalla radio alla televisione. “Fantasista milanese di romana adozione e di borbonica indole”, come ironicamente si autodefinisce, è uno di quei personaggi dalla frizzante biografia. Per questo concerto nella splendida cornice di Villa Celimontana, interpreterà “The Voice”, accompagnato da un incredibile trio jazz, per un’evocativa serata dedicata alla voce jazz più ammirata. Sarà un viaggio tra i migliori brani dello swing e del jazz, immortalati da “Blue Eyes”. Il primo incontro di Gianluca Guidi con Sinatra nasce da un baratto. L’album live del concerto al Madison Square Garden di New York del 1974 in cambio di un disco dei Ramones. Scatta da qui un vero e proprio amore nei confronti di The Voice, che manterrà negli anni a dispetto delle mode passeggere.

Line-up

Gianluca Guidi – Voce

Andrea Rea – Piano

Dario Rosciglione – Contrabbasso

Amedeo Ariano – Batteria

 

VENERDI’ 8 LUGLIO

22.00 – BLUESMAN LATINO

DI MARIO DONATONE

Bluesman Latino è il nuovo progetto musicale di Mario Donatone, pianista, cantante, autore, appassionato cultore della musica afroamericana, gospel, blues, soul e funk, concepito e realizzato in piena pandemia Covid. Un progetto musicale unico che combina il blues e il soul con sonorità mediterranee e latine, integrandole in un sound affascinante e cosmopolita. Il leader Mario Donatone, è un pianista e cantante tra i più apprezzati in Italia nell’ambito blues e soul. Ispirato da artisti come Ray Charles e Dr. John, Mario è un musicista eclettico con alle spalle una lunga carriera sia come accompagnatore di solisti e gruppi neroamericani di blues e gospel, sia come solista egli stesso. Con lui una band vocale e strumentale, influenzata da gruppi come Neville Brothers, Steely Dan, Doobie Brothers.

Il repertorio dal vivo spazia tra ricercate rivisitazioni di brani soul e blues, brani originali, e tracce della tradizione melodica italiana integrate in una vena rhythm and blues e funky viscerale ed elegante allo stesso tempo. La band è formata dalla possente base ritmica di Roberto Ferrante (batteria, vocals e armonica blues) e di Davide Bertolone al basso. Angelo Cascarano (alla chitarra e vocals), e le voci soulful di Gio’ Bosco e Isabella Del Principe completano e accompagnano magistralmente il virtuoso pianista cantante Mario Donatone. Il pianismo percussivo e la vocalità bluesy del leader, “calata in una luce mediterranea” (Luciano Federighi, Musica Jazz), completano il profilo di una band in cui il calore e l’istinto melodico si sposano con il feeling neroamericano. Lo spettacolo combina con grande ritmo scenico un impatto rock, una “danzabilità” funky, e un intenso lirismo.

Line-up:

Mario Donatone – Voce e piano

Roberto Ferrante – Batteria, vocals e armonica blues

Davide Bertolone – Basso

Angelo Cascarano – Chitarra e vocals

Gio’ Bosco – Voce

Isabella Del Principe – Voce

 

SABATO 9 LUGLIO

12.30 – BRUNCH STORIA E MUSICA:

JANNACCI E DINTORNI CON MAX PAIELLA E SIMONE COLOMBARI

Al Village Celimontana torna l’appuntamento con i Brunch, sia il sabato che la domenica. Un percorso musicale di storia e musica che ci accompagnerà dal Dixieland allo Swing, dalla Bossanova al Jazz, passando anche per altri generi. Musica, storie, aneddoti nella meravigliosa cornice di Villa Celimontana ci condurranno ancora una volta nella storia del Festival, all’ora di pranzo. Si comincerà con il concerto alle 12.30, una pausa Brunch alle 13.15, e poi la seconda parte. Al centro grandi artisti, personaggi e le epoche della storia del jazz, un appuntamento a metà tra concerto e narrazione per rivivere la storia e per ascoltare la musica. Ad alternarsi sul palcoscenico ci saranno grandi oratori e musicisti accompagnati dalle proprie band che ci appassioneranno con racconti e musica come solo loro sanno fare.

Lo spettacolo di questa domenica è un concentrato di Jannacci e quei geniali artisti che hanno accompagnato la sua carriera. Il racconto di capolavori che vanno da “El purtava i scarp del tennis”, uno dei suoi primi brani da solista, a “Vengo anch’io no tu no” il pezzo che lo ha reso famoso al grande pubblico. Gli inizi con Adriano Celentano, gli incontri fortunati con Giorgio Gaber e Dario Fo, che accompagneranno per sempre la sua carriera, il suo amore per il rock, per il jazz, ma soprattutto per le persone e le loro storie, raccontate nelle sue canzoni, storie che Jannacci restituiva con quella sua proverbiale leggerezza, ma che allo stesso tempo colpivano per il loro significato più profondo.

Jannacci lo possiamo vedere in tanti modi diversi, nei dialoghi al bar, nel Milan che pareggia zero a zero, nella foto di un figlio senza motorino, in una foto in bianco e nero di una donna davanti a una fabbrica che si chiamava Vincenzina, a un’altra foto, dove Veronica dava il suo amore per una cifra modica. In Cochi e Renato, in Paolo Conte, in Beppe Viola, in Sandro Ciotti e in tutti quelli che, in qualche modo, sono stati nei suoi dintorni collaborando con lui. Enzo Jannacci per alcuni era non del tutto comprensibile, perché era uno dei pochissimi artisti che riuscivano a proiettarti dentro le emozioni senza alcun compromesso in maniera a volte comica a volte tragica. Una storia minima insomma di Jannacci un po’ raccontata e un po’ cantata da Simone Colombari e Max Paiella.

Line-up:

Max Paiella – voce

Simone Colombari – voce

Attilio Di Giovanni – tastiere

Francesco Redig De Campos – basso

Alberto Botta – batteria

 

SABATO 9 LUGLIO

22.00 – DORIS DAY & NIGHT

CON ANTONELLA APREA

Furono i grandi compositori Jule Styne e Sammy Cahn che rimasti impressionati dalle doti canore ed interpretative di Doris Day la presentarono al regista Michael Curtiz dandole l’occasione di farsi notare come attrice e cantante. Nel 1948 interpretò così il suo primo ruolo nella commedia musicale brillante “Amore sotto coperta” (con la regia appunto di Michael Curtiz, accanto a Jack Carson e Janis Paige) dando così il via alla sua carriera cinematografica. Sin da subito colpirono della Day la freschezza, la spontaneità e la espressività con cui interpretò i personaggi più diversi in film che spaziano attraverso tutti i generi cinematografici: dalle commedie ai thriller, dai musical ai ruoli drammatici. In questa notte dedicata a Doris Day, Antonella Aprea accompagnata da un trio d’eccezione (Stefano Nunzi al contrabbasso, Lewis Saccocci al pianoforte e Andrea Nunzi alla batteria) interpreterà alcuni dei suoi grandi successi musicali, ricordando i film che li resero celebri da “Tea for two” (1950) a “Non sparare, baciami!” (1953), da “Amami o lasciami” e “Young at Heart” (1955) a “L’uomo che sapeva troppo” (1960) ed altri.

Line-Up:

Antonella Aprea – Voce

Stefano Nunzi – Contrabbasso e arrangiamenti

Lewis Saccocci – Piano

Andrea Nunzi – Batteria

 

DOMENICA 10 LUGLIO

12.30 – BRUNCH STORIA E MUSICA

“BACIAMI PICCINA” CON DANIELA TERRERI

Al Village Celimontana torna l’appuntamento con i Brunch, sia il sabato che la domenica. Un percorso musicale di storia e musica che ci accompagnerà dal Dixieland allo Swing, dalla Bossanova al Jazz, passando anche per altri generi. Musica, storie, aneddoti nella meravigliosa cornice di Villa Celimontana ci condurranno ancora una volta nella storia del Festival, all’ora di pranzo. Si comincerà con il concerto alle 12.30, una pausa Brunch alle 13.15, e poi la seconda parte. Al centro grandi artisti, personaggi e le epoche della storia del jazz, un appuntamento a metà tra concerto e narrazione per rivivere la storia e per ascoltare la musica. Ad alternarsi sul palcoscenico ci saranno grandi oratori e musicisti accompagnati dalle proprie band che ci appassioneranno con racconti e musica come solo loro sanno fare.

Lo spettacolo di questa domenica è incentrato sulle canzoni dello swing italiano: Daniela Terreri e Vito Caporale portano in scena uno spettacolo che rievoca le mille suggestioni dello swing italiano. Quelle che un tempo venivano diffuse dal friccichio delle radio a valvole, nei locali fumosi o nei piccoli teatri di provincia. E così attraverso note, aneddoti e racconti, il pubblico viene condotto in un viaggio senza respiro che, partendo dagli anni ’30 ed arrivando agli anni ’80, tocca le tappe miliari della canzone jazzata italiana. Tornano in scena, tutti insieme, i celebri temi di Natalino Otto, Ernesto Bonino e Alberto Rabagliati (i padri dello swing italiano), i motivi spensierati del Trio Lescano e del Quartetto Cetra, le suadenti melodie delle riviste composte da Gorni Kramer e Armando Trovajoli, gli intramontabili successi dei crooner Fred Buscaglione, Nicola Arigliano, Bruno Martino e Fred Bongusto e le hit cantautorali di Lelio Luttazzi, Renato Carosone, Paolo Conte, Sergio Caputo…tutti insieme in un unico, frizzante, coinvolgente show!

Line-up

Daniela Terreri – voce

Vito Caporale – pianoforte

  

DOMENICA 10 LUGLIO

BEVO SOLO ROCK’N’ROLL

21:00 – LEZIONE PRIMI PASSI CON LA SCUOLA DI BALLO

ROCKING BOOGIE

22:00 – THE FUZZY DICE

L’appuntamento della domenica al Village Celimontana è con Bevo Solo Rock’n’Roll: una serata vintage all’insegna della musica degli anni ’50. Prima del concerto la scuola di ballo Rocking Boogie utilizzerà lo spazio pedana del Festival per una dimostrazione di ballo gratuita. Il LIVE di domenica 10 luglio è con The Fuzzy Dice. Band formatasi a Teramo, nel febbraio del 2012, da un’idea di Teddy Di Ubaldo, carismatico e talentuoso cantante cresciuto a “pane e Elvis Presley”, i THE FUZZY DICE si sono presentati al pubblico con il loro repertorio composto di brani americani ed italiani provenienti direttamente dagli anni ’50/’60, suscitando l’interesse del panorama musicale Rock’n’Roll. Con più di 1000 concerti, i THE FUZZY DICE sono diventati una realtà musicale importante e di riferimento riscuotendo, da subito, i consensi degli addetti ai lavori. Durante le loro performance, lo spettatore, viene letteralmente catapultato in un di viaggio musicale che inizia nei fantastici e scatenati Anni ‘50!!!

Il repertorio è formato da brani di artisti del calibro di ELVIS PRESLEY, CARL PERKINS, EDDIE COCHRAN, GENE VINCENT, JERRY LEE LEWIS, JOHNNY CASH, CHUCK BERRY, RITCHIE VALENS, ROY ORBISON ed ancora BUSCAGLIONE, LITTLE TONY, CAROSONE e molti altri artisti che hanno reso celebre nel mondo il Rock’n’Roll. Verrete travolti da ritmi sfrenati di batteria, vibranti note di contrabbasso, infuocati riff di pianoforte e taglienti assoli di chitarra e vi innamorerete con le melodie più romantiche, il tutto condito dalla calda e potente voce del “Re” Mr. Teddy!!! Tutto questo è ottenuto grazie ad un’ottima dose di preparazione tecnica, ma anche attraverso l’utilizzo di strumenti vintage e all’abbigliamento tipico degli anni ‘50, il tutto per ricreare nel dettaglio quelle magiche atmosfere. Di recente (2021/2022) la Band ha stretto un sodalizio artistico con il padre del Rock’n’Roll italiano Bobby Solo, con il quale i THE FUZZY DICE si esibiranno questa estate nelle piazze più belle d’Italia.

Line-up:

Teddy Di Ubaldo – voce

Matteo Fantini – contrabbasso

Filippo Del Piccolo – chitarra

Lorenzo Fantini – piano

Lorenzo Spataccini – batteria

 

nella foto l’artista paiella, fonte immagine ufficio stampa village celimontana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.