Esercito cinese di terracotta: record di visite alla mostra di Napoli

Esercito cinese di terracotta in mostra a Napoli nella basilica dello Spirito Santo, in via Toledo, a pochi passi dalla popolare piazza Dante e dai Quartieri Spagnoli: dunque un’esposizione sul celeberrimo esercito di terracotta cinese di duemila anni fa, con riproduzione fedele di statue e utensili. “L’esercito di terracotta e il primo imperatore della Cina” ha riscosso tanto successo da aver usufruito finora di ben tre proroghe: da ottobre 2017 a luglio 2018 infatti oltre sessantamila visitatori, tra turisti stranieri e italiani, hanno avuto modo di ammirare la riproduzione di quella che è considerata tra le più importanti scoperte del XX secolo.

In Cina venne rinvenuta casualmente da un gruppo di contadini nel 1974 una delle prime fosse ospitanti in totale circa ottomila statue di guerrieri di terracotta: un contingente impressionante che doveva simbolicamente accompagnare nell’aldilà il primo imperatore cinese Qin Shi Huang vissuto tra il 260 e il 210 a.C. Il mausoleo cinese, dichiarato patrimonio Unesco nel 1987, è situato a Xi’an nella provincia dello Shaanxi. La mostra, che raccoglie oltre trecento oggetti, ha avuto il patrocinio del Comune di Napoli ed è stata organizzata da “Live Tree” in collaborazione con “Medea Art” e “Terminal 2”.

link al sito ufficiale della mostra

Author: Simone Sperduto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *