Marc Chagall, il maestro del surrealismo in mostra a Napoli

Marc Chagall in mostra alla Basilica della Pietrasanta a Napoli: esposte centocinquanta opere dell’artista surrealista bielorusso. “Tutti i colori sono gli amici dei loro vicini e gli amanti dei loro opposti”, sosteneva Chagall. Formatosi principalmente tra Francia e Russia, nel periodo compreso tra le guerre mondiali, l’artista ha assorbito in parte gli influssi culturali del cubismo.

Chagall utilizza un registro cromatico molto accentuato, esaltando tonalità calde come il giallo e il rosso, quando vuole comunicare l’idea di gaiezza; al contrario troviamo colori più freddi, come il verde e il blu, quando l’artista intende esaltare lo stato di malinconia. Le figure, per lo più ridotte all’essenziale, sono spesso disposte su piani sovrapposti tra loro rendendo così un senso di armoniosa circolarità di movimento.

Nella mostra “Sogno d’amore” a Napoli c’è un’ampia sezione dedicata al ciclo delle “Fiabe” nel quale al regno animale viene associata una simbologia carica di insegnamenti. Anche la religione è molto importante nell’opera di Chagall, artista d’origine ebraica, che vivrà con sofferenza le politiche persecutorie messe in atto in Europa verso gli ebrei nella prima metà del ‘900.

Author: Simone Sperduto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *